Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie.

Associazione Scientifico Culturale
ASC EmpiricaMente

Scienze sociali

Scritto da Silvia Aprili

IoCiao a tutti, sono Silvia,  
appassionata da sempre alla materie psicologiche, antropologiche, e a tutte quelle scienze che ruotano attorno all'uomo e che si sforzano di comprenderlo partendo dall'osservazione del suo comportamento. Ho recentemente conseguito la laurea in scienze e tecniche psicologiche a Padova e attualmente sto proseguendo gli studi, sono iscritta al corso di laurea magistrale clinico-dinamica.
Questo settore della psicologia è per me davvero affascinante perché consente di comprendere, attraverso il colloquio clinico e diagnostico, le dinamiche e i meccanismi della psiche umana legati ad alcuni elementi fondamentali nel processo di comprensione del comportamento dell'individuo: le esperienze personali passate, il mondo dell'inconscio e gli aspetti bio-psicosociali e neurologici che influenzano i comportamenti delle persone in un'ottica soggettiva e contraria ad ogni forma di generalizzazione e catalogazione.
Nel dettaglio, i miei interessi nell'ambito psicologico, spaziano dall'antropologia, alla psicologia clinica e dinamica, ma toccano anche temi specifici legati all'apprendimento dei bambini od adolescenti, in particolare alle problematiche che possono insorgere quando i bambini/ragazzi si apprestano a svolgere compiti scolastici legati all'apprendimento: dislessia,
discalculia, disortografia, disgrafia, difficoltà nella comprensione del testo, elementi raggruppati in quelli che scolasticamente sono denominati disturbi specifici di apprendimento o DSA. A tale fine, sto frequentando un corso certificato Erickson che propone metodologie didattiche, offre piani di progettazione formativa, strumenti compensativi allo scopo di supportare i giovani con DSA nell'apprendimento e nello studio a casa.

Parallelamente ai miei studi collaboro con l'associazione Empiricamente, associazione scientifico-culturale, i cui obiettivi sono la divulgazione della cultura e della scienza in tutte le sue forme, attraverso corsi, conferenze, laboratori, eventi e l'utilizzo di tecnologie all'avanguardia come 2 planetari digitali itineranti per l'apprendimento dell'astronomia. A breve la
nostra associazione avrà una sede fissa e quando ci insedieremo tante saranno le proposte formative e divulgative, tra le quali anche la creazione di un centro nel quale vorremo proporre attività di studio pomeridiano assistito anche per bambini/ragazzi con DSA lievi con la supervisione di persone competenti in materia. Oltre a ciò sarà possibile svolgere ripetizioni con affiancamento di persone laureate e specializzate sia in materie scientifiche che linguistiche.

Nel frattempo, oltre alle attività laboratoriali, mi sto dedicando a scrivere qualche articoletto sul sito dell'associazione e a disegnare qualche simpatica vignetta illustrativa. Questi articoletti sono il frutto degli studi che attualmente sto portando avanti e che mi permettono di consolidare gli  argomenti affrontati nel campo della psicologia clinico-dinamica. Essi riguardano i disturbi di personalità e sono a mio avviso molto interessanti, oltre al fatto che sono elemento importante nel processo di comprensione dei disturbi durante un trattamento psicoterapeutico.

Per quanto riguarda la mia vita professionale e privata....ho lavorato per 16 anni in un settore completamente differente rispetto a quello attuale ricoprendo il ruolo di analista programmatore informatico in contesto bancario. Lavoro che, a livello di contenuti è certamente  molto distante rispetto agli argomenti delle scienze umane, ma che non di rado si intreccia con la psicologia, la quale, in determinate situazioni, potrebbe risultare uno strumento di conoscenza dei meccanismi della mente umana utile per la comprensione degli atteggiamenti delle persone che convivono nello stesso posto di lavoro. Sono certa che molti di coloro che lavorano in ambienti stressanti si pongano delle domande su questo tema. La passione per l'informatica rimane, ma per ora è circoscritta all'utilizzo dei software che mi consentono la gestione del sito internet dell' associazione e la stesura dei testi o il calcolo dei dati statistici nelle indagini psicologiche.

Poi, come spesso accade, in seguito ad eventi forti che si possono verificare nel corso della vita e che portano le persone a riflettere sulla propria condizione e sul proprio futuro, ho deciso di iscrivermi all'università, per riprendere in mano un percorso di studio che molto tempo fa dovetti abbandonare per questioni di sopravvivenza. Ora, dopo molti sacrifici e rinunce, il sogno finalmente si è realizzato e la sua realizzazione mi ha trasmesso la giusta forza e autostima per convincermi a proseguire gli studi da me così tanto amati. Sono convinta che ne valga davvero la pena, soprattutto in un momento storico, culturale e sociale così difficile e nebuloso. Il mio sogno è quello di terminare con successo gli studi psicologici e mettere in pratica tutto ciò che ho appreso in questo interessante percorso aiutando le persone a fare luce sulle problematiche da me approfondite.

la mia famigliaIn questo mio percorso un ruolo fondamentale l'ha avuto la mia famiglia e, in modo particolare,il mio compagno in quanto essere sostenuti adeguatamente a volte, soprattutto quando si decide di voltare completamente pagina rispetto alla routine ormai consolidata, è fondamentale, in quanto la strada si prefigura decisamente in ascesa. Il mio compagno ha sempre creduto in me, mi ha sempre spronata nelle scelte che stavo facendo e soprattutto mi ha permesso per un periodo di poter essere libera di studiare sganciata dalla personale ossessione di dover lavorare per la sopravvivenza.

Oltre a tutto questo, sono a tempo pieno mamma di una splendida (ovviamente, cuore di mamma!) ragazza; inoltre sto sperimentano, dopo dodici anni, la bellissima sensazione di diventare mamma per la seconda volta: un'esperienza unica, che mi sta donando sensazioni ed emozioni indescrivibili.
A presto! Silvia.

Categoria: