Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie.

Associazione Scientifico Culturale
ASC EmpiricaMente

Scienze sociali

Scritto da Silvia Aprili

La psicologia è una disciplina affascinante perché permette di comprendere l'uomo in profondità e permette di spiegare le ragioni che lo inducono a comportarsi in un modo piuttosto che un altro. Gli individui sono esseri complessi, controversi, con personalità diverse, vissuti unici e ognuno di  noi si mette in relazione con gli altri e con l'ambiente circostante attraverso una modalità espressiva preferenziale.  

Spesso le persone si avvicinano a questa disciplina per capire un po' più sé stessi perché a volte non riusciamo a spiegare nemmeno noi il motivo per cui reagiamo in un certo modo oppure perché abbiamo determinati pensieri, atteggiamenti e comportamenti o in generale perché stiamo sperimentando un malessere psicologico. La psicologia in questo senso ci può aiutare.

Scritto da Silvia Aprili

Apriamo la sezione di scienze sociali con un contributo “antropologico”: un'indagine dedicata ad una specifica minoranza linguistica e culturale che popola la Lessinia, la montagna di Verona: i Cimbri. Questo contributo rappresenta una riflessione sul lavoro di tesi intitolato 13 bracieri ardono nella festa del fuoco di Giazza: sguardo antropologico verso la minoranza culturale cimbra.

Giazza di notteL'antropologia e la psicologia sono due discipline strettamente connesse in quanto il loro interesse ruota primariamente attorno allo studio dell'uomo; se l'antropologia focalizza la propria attenzione sull'aspetto culturale, morfologico, psico-evolutivo, filosofico-religioso dell'uomo inserito in un contesto sociale specifico, la psicologia coglie i processi più intimi, la dialettica “interna” della mente e della psiche umana, tra conscio ed inconscio, che inducono l'uomo ad assumere determinati comportamenti, sia individuali che gruppali, anche in relazione all'ambiente esterno. Sono quindi due discipline inestricabilmente legate.