Usiamo i cookies per darti un'esperienza pratica e senza soluzione di continuità sul nostro sito. Continuando a navigare in questo sito, concordi con la nostra politica sui cookie. Scopri di più sui cookie nella nostra pagina sulla Politica sui Cookie.

Associazione Scientifico Culturale
ASC EmpiricaMente

Frase del giorno...

La scienza è ricerca della verità. Ma la verità non è verità certa | Karl Popper

Calendario Eventi

Aprile 2017
L M M G V S D
1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30

Home

Scritto da Luca Masotto

Ecco una sintesi dei principali eventi celesti di questo mese.

2 Marzo: congiunzione Luna-Saturno//Luna in Ultimo Quarto
La mattina di mercoledì 2 marzo il nostro satellite e il "signore degli anelli" saranno vicini: poco meno di 3° di separazione, alle prime luci dell’alba, con la Luna che attraversa la fase di Ultimo Quarto.

Scritto da Matteo Maggiora

Il Sole è una fornace cosmica che attraverso il processo di nucleosintesi converte atomi di Idrogeno in Elio e produce enormi quantità di energia che vengono poi cedute all'ambiente circostante sotto forma di radiazione elettromagnetica (luce, raggi X, ecc.) e calore.

Il meccanismo che regola il trasporto dell'energia dagli strati più interni della nostra stella fino alla superficie (Fotosfera) contribuisce anche a generare il campo magnetico solare.

L'interazione tra il campo magnetico ed il gas incandescente e completamente ionizzato (plasma) che compone la Fotosfera è responsabile della formazione di Regioni Attive come Facole, Pori e Macchie Solari.

La formazione e l'evoluzione di queste strutture ha carattere periodico e prende il nome di Ciclo Solare. In media un ciclo solare ha una durata di 11 anni e passa da una fase di quiescenza, detta minimo, in cui le regioni attive sono poche e di estensione limitata, ad una fase più lunga e turbolenta che culmina con l'inversione della polarità del campo magnetico solare, chiamata picco o massimo, in cui le regioni attive sono abbondanti sulla superficie.

Un metodo per monitorare l'andamento dell'attività solare, consiste nel contare il numero di Macchie Solari visibili sulla superficie della nostra stella e calcolare un indice statistico noto come Numero di Wolf. Dal nome dell'astronomo svizzero, Rudolf Wolf, che per primo lo introdusse nel 1848.

Scritto da Enrico Bonfante

profilo sudamerica africaQuando andiamo ad osservare su una cartina geografica il profilo orientale della costa sud americana e quello occidentale del continente africano, non possiamo non notare come sembrino combaciare perfettamente, quasi fossero i pezzi di un puzzle. Questa somiglianza ha portato diversi scienziati a ipotizzare che i due continenti fossero un tempo parte di un supercontinente.

La teoria della deriva dei continenti è stata formulata la prima volta nel 1912 da Alfred Wegener, che appunto ipotizzò che i continenti terrestri si spostassero con il passare dei millenni. Alla base della sua teoria erano portate come prove le conformazioni topografiche delle terre emerse.